Erika

 

 

Viaggiare, fotografare, leggere, scrivere, cucinare sono i miei infiniti preferiti che condivido con i miei due bambini e il mio compagno. Ho vissuto in tanti luoghi, al momento sono ormeggiata in Versilia. Di professione, mi dedico con passione a tutto ciò che fa vibrare e pensare, ogni tanto mi fermo e prendo fiato per spiccare ancora il volo.

 

Lida

Da piccola aprivo i libri, ci ficcavo il naso e inalavo forte, almeno sino a che le mie narici non si erano assuefatte all’odore acre e talvolta ammuffito della carta. Lo faccio ancora. Ho già detto abbastanza di me, no?

Sono nata a Lucca, la città delle Mura, in Toscana. Poco dopo i trent’anni mi trasferii con i miei figli a vivere in Versilia, vicino al mare. Quel periodo lo ricordo come un felice e adrenalinico scossone esistenziale: mi lasciavo alle spalle una quotidianità cittadina fatta di un flusso costante di gente, di luci e certezze, di affetti e amicizie, quelle storiche, per un luogo in cui molti residenti vivevano con uno stile per me inconsueto, come dentro a un motore che va a velocità alterne, ovvero il solito ambiente che cambiava pelle a seconda delle stagioni, affollatissimo e mondano d’estate, silenzioso e quasi desertico in inverno. E siccome io non sono per le cose monotone, fin da subito mi innamorai follemente del mare d’inverno.

Amo lo sport, in particolare corsa e nuoto, e l’arte in ogni sfaccettatura, musica, scultura, i bei quadri e… la lettura. Con quest’ultima, in pratica, sono sempre in viaggio! Anche quando non è possibile partire fisicamente, immedesimandomi nelle storie di tempi passati o in alcuni singolari personaggi, assaporo e ‘vivo’ esistenze comunque diverse dalla mia.

Quattro anni fa mi venne l’idea di aprire questo blog, una bizzarria scaturita dalle belle energie di un gruppo di lettura, una cosa senza troppe pretese e che soprattutto lasciasse spazio ai consigli spassionati di altri sognatori innamorati dei libri, proprio come me…

                                                                                                                                         Lida

Un po’ di me:

MARE O MONTI La natura tutta.

GENERE LETTERARIO Romanzo psicologico

COLORE PREFERITO Giallo sole

IL LIBRO PIU’ BELLO “Anna Karenina” di Lev Tolstoj

LA QUALITA’ CHE PREFERISCI IN UNA PERSONA Lealtà

IL TUO DIFETTO PIU’ GRANDE Ingenuità

UNA CANZONE DEL TUO PASSATO Una? Tantissime! Dal primo Vasco (quello di Albachiara, Portatemi Dio, Una splendida giornata) al Billy Idol di Rebell yell e Eyes without the face e poi a lei, il tormentone della mia infanzia, Kate Bush con Wuthering Heights (“Cime tempestose”, pensa te…)

SPORT PRATICATO Si fa prima a dire quello mai praticato, equitazione.

CLASSICI O CONTEMPORANEI? Entrambi

UNO SCRITTORE (SCRITTRICE, PER I MASCHIETTI) CON CUI USCIRESTI A CENA Gianrico Carofiglio – tramite lui, ex uomo di legge – troverei forse la chiave per apprezzare i gialli, categoria che tendo ad escludere dalla wish-list, pur non disdegnandoli

IL PIATTO DI CUI NON POTRESTI MAI FARE A MENO Mah! La lista è lunga…

IL VIAGGIO DEI TUOI SOGNI La Coast to Coast USA, usando tutti i mezzi, bus, bici, auto, treno, una Harley fiammante e perché no, pure una scarburatissima moto d’epoca con il side-car!

COSA NON SOPPORTI VENGA FATTO A UN LIBRO Che venga sottolineato a penna

IL LIBRO CHE PIU’ TI HA DELUSO Il titolo l’ho rimosso, me lo consigliarono anni fa conoscendo i miei gusti in fatto di viaggi e natura, perché scritto da un temerario mio concittadino che aveva fatto un viaggio spartano in Africa. Lo iniziai entusiasta. Alla seconda pagina c’erano tre strafalcioni grammaticali e ortografici che mi fecero intuire il mancato editing e la provenienza editoriale (editoria a pagamento, tra l’altro di pessima qualità). In seguito seppi che l’autore aveva il garage pieno di copie ancora nei cartoni!

LUOGO PREFERITO DOVE LEGGERE In un prato o davanti al mare, d’inverno.

LIBRO DELLA TUA INFANZIA “Piccole Donne” di Louisa May Alcott

FESTIVAL LETTERARI, SI O NO? Si

HOBBY PREFERITO Il ballo

LO STRAZIO ORTOGRAFICO CHE PROPRIO NON TOLLERI Il verbo avere senza la ‘mutina’!

E-BOOK O CARTACEO? Cartaceo. Però l’e-book ce l’ho e lo uso spesso…

CINEMA O NETFLIX? Cinema e pop-corn!

IL TUO MOTTO (CITAZIONE) PIU’ AMATO “Gutta cavat lapidem”

LIBRI PRESI IN PRESTITO O LIBRI COMPRATI? Entrambi

IL LIBRO CHE TUTTI DOVREBBERO LEGGERE Il fu Mattia Pascal di Luigi Pirandello

GENERE LETTERARIO ODIATO Fantasy e cyberpunk, mi perdo già nella prima pagina. Ma non è odio, è proprio incomprensione.

SEGNO ZODIACALE Cancro ascendente Sagittario – il primo tutto famiglia, il secondo tutta libertà; poi, pigrizia e sport, estroversione e introversione, Carnevale e alta montagna, e via così, insomma non ci capisco nulla nemmeno io!

Daniela Sesti

Mi presento: chi sono io? Bella domanda, direi che l’ho scoperto grazie ai tanti libri che ho letto in questi anni. Mi chiamo Daniela e fin da piccola “giocavo” a bibliotecaria, mettevo a disposizione i miei libri (ne avevo tanti già in piccola età) e li prestavo alle mie amichette proprio come avevo visto fare in biblioteca. Non immaginavo che all’età di 40 anni avrei aperto a Lucca una Libreria “particolare” che ho chiamato Associazione Culturale La Farfalla (www.asslafarfalla.it). Ho scelto i libri in base alle attività che venivano fatte nell’associazione, libri per tutte le età proprio come i corsi, seminari e quant’altro veniva organizzato da me e da altri insegnanti. I libri sono stati preziose Muse Ispiratrici, con loro sono cresciuta e grazie a loro oggi aiuto le persone ad amare la conoscenza e a star bene attraverso le Discipline, Corsi e Tecniche del benessere alternativo, trasformando la mia attività in uno Studio Olistico.

Un po’ di me:

MARE O MONTI Entrambi

GENERE LETTERARIO Crescita interiore, spiritualità

COLORE PREFERITO Arancione

IL LIBRO PIU’ BELLO “La metamedicina” di Claudia Rainville

LA QUALITA’ CHE PREFERISCI IN UNA PERSONA Sincerità

IL TUO DIFETTO PIU’ GRANDE Perdono ma non dimentico

UNA CANZONE DEL TUO PASSATO Non sono legata a canzoni particolari

SPORT PRATICATO Ginnastica libera

CLASSICI O CONTEMPORANEI? Classici

UNO SCRITTORE (SCRITTRICE, PER I MASCHIETTI) CON CUI USCIRESTI A CENA Fabio Volo

IL PIATTO DI CUI NON POTRESTI MAI A FARE A MENO Le lasagne

IL VIAGGIO DEI TUOI SOGNI Egitto

COSA NON SOPPORTI VENGA FATTO A UN LIBRO Che venga gettato via

IL LIBRO CHE PIU’ TI HA DELUSO Non ricordo

LUOGO PREFERITO DOVE LEGGERE Nel prato dietro casa mia

LIBRO DELLA TUA INFANZIA “Sussi e Biribissi” di Paolo Lorenzini

FESTIVAL LETTERARI, SI O NO? Festival sì

LO STRAZIO ORTOGRAFICO CHE PROPRIO NON TOLLERI Difficilmente lo ho notato

E-BOOK O CARTACEO? Cartaceo sempre, lo devo toccare!

CINEMA O NETFLIX? Cinema

IL TUO MOTTO (CITAZIONE) PIU’ AMATO “Conosci te stesso”

LIBRI PRESI IN PRESTITO O LIBRI COMPRATI? Assolutamente comprato!

IL LIBRO CHE TUTTI DOVREBBERO LEGGERE “Le 5 ferite” di Lise Bourbeau

GENERE LETTERARIO ODIATO Horror. Odiato no, ma non mi fa bene.

SEGNO ZODIACALE Toro

               Daniela 

Jessica Trimarco

Ciao compagni di viaggio di Libriamoci, mi chiamo Jessica e ho 51 anni, sono nata a Viareggio e cresciuta a Lido di Camaiore, ho vissuto a Firenze, a Louvain La Neuve (Belgio) per motivi di studio, quindi ancora a Firenze, poi a Lido di Camaiore, quindi 7 anni a Bergamo e adesso sono in pianta stabile a Firenze anche se spesso vado a Roma, città che adoro e che ho nel cuore. Sono una giornalista. Leggere ha sempre fatto parte della mia vita, tanto che, appena ho imparato a farlo, la sera, quando andavo a letto dopo Carosello, invece di dormire mi coprivo fin sopra la testa, accendevo una torcia e leggevo! Perché leggere è, per me, una grande emozione, è estraniarsi da questo mondo e vivere la propria dimensione: quando leggo mi sembra infatti di entrare nel libro stesso e di viverlo da spettatrice osservando i personaggi che interagiscono tra di loro. Spesso leggo più di un libro insieme, un’abitudine che ho preso all’Università, quando mi trovavo a preparare più di un esame. Leggere nutre la conoscenza, rischiara nuovi orizzonti, leggere contribuisce a rendere questa vita ancora più degna di essere vissuta.

MARE O MONTI Mare

GENERE LETTERARIO Biografia

COLORE PREFERITO Giallo, rosso

IL LIBRO PIU’ BELLO L’amante di Marguerite Duras

LA QUALITA’ CHE PREFERISCI IN UNA PERSONA Dolcezza

IL TUO DIFETTO PIU’ GRANDE Non dimentico niente, nemmeno le offese

UNA CANZONE DEL TUO PASSATO “Moonlight shadow” di Mike Oldfield

SPORT PRATICATO Nuoto

CLASSICI O CONTEMPORANEI? Classici e qualcosa di contemporaneo

UNO SCRITTORE (SCRITTRICE, PER I MASCHIETTI) CON CUI USCIRESTI A CENA Andrea De Carlo

IL PIATTO DI CUI NON POTRESTI MAI FARE A MENO Spaghetti in primis, poi pizza!

IL VIAGGIO DEI TUOI SOGNI New York

COSA NON SOPPORTI VENGA FATTO A UN LIBRO Che venga gettato via, c’è sempre qualcuno a cui potrebbe interessare, ci sono tanti posti in cui lo si potrebbe portare, ad esempio bancarelle, book-crossing, biblioteche etc. 

IL LIBRO CHE PIU’ TI HA DELUSO “Cento colpi di spazzola prima di andare a dormire” di Melissa P. – E’ troppo freddo, con scene di sesso che sembrano concetti di anatomia

LUOGO PREFERITO DOVE LEGGERE Al pontile di Lido di Camaiore

IL LIBRO DELLA TUA INFANZIA “Cuore” di Edmondo De Amicis

FESTIVAL LETTERARI, SI O NO? Festival sì, Premi letterari con riserva.

HOBBY PREFERITO Disegnare con il carboncino o la sanguigna

LO STRAZIO ORTOGRAFICO CHE PROPRIO NON TOLLERI Non mi soffermo sugli errori, in generale

E-BOOK O CARTACEO? Cartaceo

CINEMA O NETFLIX? Entrambi

IL TUO MOTTO (CITAZIONE) PIU’ AMATO “Carpediem” – Perché la vita ci presenta degli attimi che vanno colti, assolutamente. Niente accade per caso.

LIBRI PRESI IN PRESTITO O LIBRI COMPRATI? Sicuramente comprato! E poi, non presto mai i miei libri, una volta, per riaverne uno indietro, ho scalato mari e monti …

IL LIBRO CHE TUTTI DOVREBBERO LEGGERE “Il Parlamento” di Giovanni Innamorati – Una biografia non autorizzata

GENERE LETTERARIO ODIATO Nessuno, anche se non leggo fantascienza

SEGNO ZODIACALE Toro

                                                                                               Jessica Trimarco

Demetra

Demetra ama leggere più di ogni altra cosa, la parola scritta l’accompagna sin da quando era piccola e non l’ha mai abbandonata nemmeno nei momenti più difficoltosi della sua vita. I libri sono per Demetra una possibilità di estraniamento dal mondo reale quanto vere e proprie linee guida per decodificare quest’ultimo. Lettrice onnivora che spazia tra ogni genere e che ama mettersi alla prova con nuove e diverse letture.

Un po’ di me:

MARE O MONTI? Mare!
GENERE LETTERARIO Tutti
COLORE PREFERITO Rosso e blu
IL LIBRO PIU’ BELLO “Crepuscolo” di Kent Haruf
LA QUALITA’ CHE PREFERISCI IN UNA PERSONA l’umiltà e l’altruismo
IL TUO DIFETTO PIU’ GRANDE troppo altruista!
UNA CANZONE DEL TUO PASSATO “Coming back to life” dei Pink Floyd
SPORT PRATICATO nuoto, running, fitness
CLASSICI O CONTEMPORANEI? Entrambi perché in ciascuno è racchiuso quel qualcosa che ti insegna e ti lascia
UNO SCRITTORE (SCRITTRICE PER I MASCHIETTI) CON CUI USCIRESTI A CENA Haruf
IL PIATTO DI CUI NON POTRESTI FARE A MENO la pizza!
IL VIAGGIO DEI TUOI SOGNI Lisbona
COSA NON SOPPORTI VENGA FATTO A UN LIBRO piegate le pagine
IL LIBRO CHE PIU’ TI HA DELUSO “I leoni di Sicilia”, sopravvalutato!
LUOGO PREFERITO DOVE LEGGERE su uno scoglio in riva al mare
LIBRO DELLA TUA INFANZIA “L’amico ritrovato” di Fred Uhlman
FESTIVAL LETTERARI, SI O NO? Si!
HOBBY PREFERITO Leggere e dipingere
LO STRAZIO ORTOGRAFICO CHE PROPRIO NON TOLLERI: La lista è lunga! La x al posto di perché o perciò; pultroppo invece di purtroppo; il verbo avere senza la h; la e eufonica ormai un mito; la confusione di utilizzo tra gli o le; qual è scritto qual’è; d’accordo scritto daccordo; la conLIBIfusione tra accenti e apostrofi; proprio scritto propio; l’assoluto ignorare l’esistenza del congiuntivo; c’è scritto ce… e mi fermo perché ve ne sarebbero tanti altri ancora, lo so, sono una bacchettona!
E-BOOK O CARTACEO? Cartaceo, rigorosamente.
CINEMA O NETFLIX? Cinema
IL TUO MOTTO (CITAZIONE) PIU’ AMATO Ena allà lèonta
LIBRI PRESI IN PRESTITO O LIBRI COMPRATI? Presi in prestito e poi, in caso, comprati
IL LIBRO CHE TUTTI DOVREBBERO LEGGERE: “Il sole dei morenti” di Izzo
GENERE LETTERARIO ODIATO fantasy, non riesco più a leggerli, sono invecchiata!
SEGNO ZODIACALE: Pesci

Demetra