Il romanzo della canzone italiana – Gino Castaldo

 

Il romanzo della canzone italiana di Gino Castaldo è un libro che si legge in un susseguirsi di ricordi ed emozioni. Per quelli come me, nati negli anni Cinquanta, cresciuti con l’ideale di un mondo più libero e giusto, nutriti a rock e cantautori, passati attraverso il tramonto dell’orizzonte rivoluzionario del ’68 e approdati a una maturità più moderata ma ancora attenta ai valori, la narrazione dell’autore accende il falò della storia attraverso il filtro della musica.

Continua a leggere

L’anno dei misteri – Marco Vichi

«A volte quello che manca è più importante di quello che si trova»

È il 6 gennaio 1969, la finale di Canzonissima sta per avere inizio quando il commissario Bordelli, che si trova nella sua abitazione all’Impruneta, viene informato del ritrovamento del corpo senza di vita di una giovane ragazza morta a seguito di una violenza sessuale. Il suo nome è Diletta Cameriere, ha appena ventitré anni ed è la ragazza più bella mai vista. Il suo corpo è stato rinvenuto privo di vita dal babbo/nonno Nicola Cameriere che ne ha constatato non solo il decesso ma anche lo stupro. Chi è il colpevole? E perché è così radicato l’odio nei suoi confronti da alcune coetanee?

Continua a leggere

Acqua di mare – Charles Simmons

C’è qualcosa di meglio dello starsene col corpo in acqua e la mente in cielo?”

Ricordo che a un seminario di scrittura, un noto autore contemporaneo spiegava che l’ambientazione di un romanzo è da considerarsi – pertanto da sviluppare in egual modo – come un vero e proprio personaggio, un soggetto a se stante. Ebbene, senza dubbio in quest’opera di Charles Simmons, autore statunitense recentemente scomparso, l’elemento acqua e in particolare ‘acqua salata’ è uno dei protagonisti più accesi e sentiti di tutta la narrazione. Il mare è presente in ogni pagina e la pungente aria salmastrosa viene respirata a pieni polmoni. E’ come lo si osservasse da molto vicino, con i piedi a bagno, con il rumore talvolta assordante, dell’infrangersi delle onde a riva. E’ un libro, questo, dove dettagli e sapienti descrizioni degli scorci attorno alla casa estiva di una famiglia americana benestante degli anni Sessanta, ci trasportano direttamente nel pieno della scena, né più né meno come fossimo spettatori in prima fila a teatro.

Si parte subito con un incipit da urlo!

Continua a leggere